L’educazione nel tempo e la nuova conoscenza

Si può partire dal fatto che l’educazione è un oggetto, o forse meglio dire una pratica, variabile nel tempo. Quando gli attuali adulti erano dei ragazzi, avevano sopra di loro insegnanti che come loro alle loro spalle hanno avuto degli insegnanti. E cosi via a ritroso.
Quando nel passato si insegnavano determinate cose, nel presente quelle cose avevano un valore differente. Necessitando quindi un aggiustamento del sistema educativo se non quando un aggiustamento del materiale da insegnare.
Prescindendo dal particolare che oggi ci sarebbe bisogno di una maggiore educazione tanto dai genitori quanto dagli insegnanti verso in mondo di Internet, non si può non riflettere su un punto specifico: cosa è diventato necessario insegnare ad un ragazzo dalle scuole medie in poi.
E’ stato detto Internet, e fino a qui ci si sta. Ma tutto quello che la generazione dei trentenni attuali ha dovuto, si potrebbe dire magari esagerando, soffrire o sopportare ha ancora un senso nella testa di un ragazzo? La risposta immediata è un si perché ciò che si sa, magari a ritroso nelle generazioni, lo si mantiene come utile alla propria vita intellettuale. Ma scavando un poco sotto il tappeto bisogna affermare che tanta della conoscenza di cui gli adulti di questi giorni sono padroni ha praticamente valore zero per un ragazzo di meno di 18 anni.
Non si può prescindere oggi dal fatto di dover rivedere con mano pesante a tutto il bagaglio di conoscenza con cui “zavorrare” un adolescente. Di certo si salverebbe poco a fronte di tante cose integrabili con una tecnologia della comunicazione pervasiva e onnipresente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...